HOME

Chi siamo

Dove siamo

Attivita'

Contattaci

Download

Link utili

Statuto


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile PDF  PDF
giornata del respiro con l'uls1
Foto Home

4 giugno : Comunicato stampa della LILT di Belluno ONLUS GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO 2016 GIORNATA NAZIONALE DEL RESPIRO 2016



 La Sezione provinciale della LILT la mattina del sabato 4 giugno sarà in Piazza dei Martiri a Belluno assieme a personale del Ser-D e della Pneumologia dell’ULSSn.1 per distribuire materiale informativo e sensibilizzare la popolazione ai rischi per la salute del fumo di tabacco e dell’inquinamento dell’aria.

 

La lotta al fumo è uno dei cardini dell’impegno della LILT ( Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori ) e in occasione del 31 maggio di ogni anno vengono proposte attività su tutto il territorio nazionale per la Giornata Mondiale Senza Tabacco. L’iniziativa voluta dall’ Organizzazione Mondiale della sanità ( OMS ) ha lo scopo di incoraggiare le persone ad astenersi dal fumo che è la causa di 1 tumore su 3, del 90 % della bronchite cronica e dell’enfisema, di circa la metà dei problemi cardiovascolari ( infarti, ictus ). Ogni anno muoiono in Italia circa 80 mila fumatori a motivo delle malattie causate dal fumo di tabacco . Purtroppo in Provincia di Belluno i fumatori decidono di smettere di fumare più tardi che nel resto d’Italia presentandosi in Ospedale con problemi di salute , molto spesso gravi , come ad esempio il tumore dei polmoni. L’OMS raccomanda ogni fumatore di smettereentro i 30 anni ; in Italia l’età media di cessazione è di 41 anni, nella nostra provincia raggiunge purtroppo i 50 anni … prima sono davvero pochi i fumatori che fanno seri tentativi per smettere. Si rende necessaria una maggiore consapevolezza dei rischi personali collegati al fumo e non di un generico - si sa che fumare fa male …-“

 

Il 31 maggio – spiega Spiridione Della Lucia , medico del Direttivo provinciale della LILT , è un appuntamento speciale per promuovere abitudini di vita sane che aiutano a prevenire le malattie croniche ed i tumori ; la prima raccomandazione condivisa dalla comunità scientifica è proprio di non iniziare a fumare e smettere il prima possibile . Ci rivolgiamo in modo particolare ai genitori perché rappresentano il primo esempio per i loro figli , nel bene e nel male : possono davvero essere testimoni di uno stile di vita sano e sobrio che insegna ad usare correttamente il cibo ( bevande ed alimenti ) come nutrimento per il corpo e non ad usare il corpo come un cassonetto della spazzatura da riempire con ogni tipo di sostanze dannose per la salute. Il mercato offre purtroppo migliaia di prodotti appariscenti con pubblicità spesso ingannevole che ha come punto di forza il “ gusto “ ; In questo modo le multinazionali del tabacco sono riuscite a creare sigarette molto gustose anche per i bambini, che ricordano il gusto delle loro merendine e si offrono nuova compagnia a partire dalle scuole elementari. Serve quindi – continua Della Lucia – una maggiore consapevolezza nelle famiglie per agire con determinazione a difesa di una salute sempre più minacciata già nell’aria che respiriamo e nel cibo che mangiamo , aria e cibo che però dipendono anche dalle nostre scelte.

 

A tutti i fumatori , soprattutto a quelli che fumano entro 30 minuti dal risveglio, lanciamo la sfida di provare a vivere una intera giornata senza fumare : è un buon test per vedere chi comanda in casa , io o la sigaretta ? e nel caso comandi la sigaretta la nostra proposta è di - darci un taglio - prima che sia lei a tagliare il filo della vita. La Direttiva Europea sul Tabacco sta per essere finalmente applicata anche in Italia. La norma è in vigore dal 2 febbraio scorso, anche se i fabbricanti di sigarette hanno avuto tempo fino al 20 maggio per adeguarsi. I pacchetti di sigarette conterranno immagini choc ( per il 65% della superficie ) che illustreranno chiaramente i danni provocati dal fumo. E’ proibito ogni accenno pubblicitario, sarà vietato fumare in presenza di minorenni e donne incinte e ci saranno multe salate ( fino a 300 euro) per chi getta per terra i mozziconi. Ma la norma vieta anche di fumare in auto, anche se in sosta, in alcune aree aeroportuali e all’aperto. In particolare il fumo è vietato in prossimità degli ospedali pediatrici, ma anche dei reparti di ginecologia ed ostetricia ( con sanzione da 50 a 500 euro ). Non si troveranno più i pacchetti da 10 sigarette e le confezioni di tabacco inferiori a 30 grammi. I tabaccai sorpresi a vendere sigarette a minori avranno la sospensione della licenza e una multa da 4000 euro la prima volta, e alla seconda infrazione la licenza verrà revocate e praticata una multa di 8000 euro. Il divieto di vendita ai minorenni si allarga alle sigarette elettroniche e relative ricariche contenenti nicotina. Sicuramente un passo avanti per costruire una cultura contro il fumo di tabacco prima causa prevedibile ed evitabile di malattia e morte nei Paesi Industrializzati

 

BELLUNO , PIAZZA DEI MARTIRI

SABATO 4 GIUGNO

DALLE 9 ALLE 12

PRESSO IL CAMPER DELLA SALUTE ALLESTITO DALL’ULSS 1 E DALLA LILT

 

Verranno offerte consulenze e materiale informativo con la possibilità di

eseguire anche la Spirometria e la misurazione del Monossido di Carbonio

presente nell’aria polmonare .

 

- Scegli di vivere. Smetti di fumare -

è lo slogan lanciato dalla LILT per questa edizione della Giornata Mondiale

Senza Tabacco

 

linea verde 800/99.88.77

 

per fornire assistenza e consulenza medica a chi vuole liberarsi dal fumo .